Il Cammino della Verità

In un bosco dimenticato
cammino solitario
mentre guardo il sole che tramonta.
Tra le foglie morte della mia vuota tristezza
vedo nascere un fiore bianco e giallo
e un passero che cinguetta
sembra gioire dei colori e della vita.
È allora che esco dal torpore
e improvvisamente si svela la stoltezza della mia malinconia;
la quale magari ha per causa una noncuranza che ho subito
o una disattenzione a cui ho ceduto.
E rialzando lo sguardo verso il sole
che crea dei raggi gialli e rossi sulle mie ciglia
scorgo la mia vita;
quanto ho appreso della Verità e dellAmore
che forse altri non hanno potuto contemplare.
Nella Verità ho provato a camminare
e non di rado sono caduto.
Ma poi ho scoperto che sono una creatura
e che mi vanto di avere un Creatore.
Che è Bellezza, Verità e Amore,
Dio, Spirito e Signore.
Fuoco dAmore, Grazia armoniosa
e Verità grandiosa sei tu Signore.
Tu, nella tua Sapienza infinita
ti sei voluto fare creatura e chiamarti Gesù.
Mi hai mostrato la Verità,
mi hai dato la luce per cercare la vita;
per questo mi hai dato la tua vita.
Ora questo bosco non è più oscuro,
la tristezza è fuggita.
Il sole calante, rosso come lAmore
ha acceso il mio cuore
che mai può abbandonarti, Signore.

Fabrizio