Giovanni Paolo II: “L'egoismo ceda il posto all'amore” in questa Quaresima

CITTA’ DEL VATICANO, mercoledì, 23 febbraio 2005 (ZENIT.org).- Pubblichiamo di seguito le parole pronunciate questo mercoledì da Giovanni Paolo II, durante un collegamento audio-video dalla sua Biblioteca privata con i fedeli e i pellegrini riunitisi nell’Aula Paolo VI del Vaticano in occasione dell’Udienza generale.

Carissimi Fratelli e Sorelle!

Saluto con affetto tutti voi, raccolti in questa aula per il consueto incontro del mercoledì. Vi ringrazio cordialmente della vostra presenza.

Stiamo percorrendo il cammino quaresimale, aiutati e stimolati dalla liturgia, che ci esorta ad un particolare impegno di preghiera, digiuno e penitenza e ad una maggiore solidarietà verso il prossimo, specialmente verso i poveri e i bisognosi.

Apriamo il cuore agli interiori suggerimenti della grazia. L'egoismo ceda il posto all'amore, perché ci sia dato di sperimentare la gioia del perdono e dell'intima riconciliazione con Dio e con i fratelli.

[Al termine dell’Udienza generale il Papa ha rivolto i seguenti saluti in italiano:]

Saluto cordialmente i pellegrini di lingua italiana, in particolare il gruppo dei missionari italiani all'estero, qui convenuti per un incontro di studio; i fedeli della Diocesi di Faenza-Modigliana, accompagnati dal loro Vescovo; i numerosi giovani presenti nella Piazza.

A tutti auguro ogni desiderato bene.