Dov’è o morte la tua vittoria?

Gesù, vero Dio, ma anche vero uomo, decide di essere in tutto e per tutto come noi fino a manifestare questa umanità nell'atto più estremo, quello a cui nessun uomo si è mai potuto sottrarre e sul quale solo Dio ha potere... la morte...

Gesù ha deciso di morire come uomo, per dimostrarci quanto ci ha amato e quanto ci ama, quanto ci è vicino...condividendo tutto ciò che è nella nostra natura, tutta la nostra fragilità, tutta la nostra miseria, fuorchè il nostro peccato...del quale però si è fatto carico su di sè per tutti...

Povero Gesù quanto ha fatto per noi, per convincere quest'umanità dalla dura cervice!

Pensate per un attimo a tutto ciò che il Signore ha patito sulla terra...al freddo, alla fame, all'incomprensione, all'ingiustizia, alla sofferenza, alla calunnia, alla solitudine, all'abbandono, alla paura...e per ultimo...alla morte...ecco avete visto in quanti modi si è palesato lo scandalo disarmante, dell'umiliazione??

Capite fratelli fino a che punto si è umiliato Gesù per amor nostro?!

Per amore Egli ha sofferto, per amore Egli si è donato fino a dare la vita...per il mio amore, per il tuo amore, per il nostro amore!!!!

Ma la morte, che sulla terra ha sempre l'ultima parola...non può altrettanto quando le regole in gioco cambiano, e nella logica dell'eternità dettata dallo stesso Dio le regole della terra non contano più, sono vecchie e superate come la morte!

Infatti Gesù venuto sulla terra a fare nuove tutte le cose, morendo ha sconfitto il peccato, ha sconfitto la morte!!!

Egli ha vinto, poichè è Veramente Risorto come aveva promesso per bocca dei Santi profeti di un tempo!!!

Sia lode in eterno a Colui che vincendo la morte ci ha donato la vita eterna, redenta una volta per tutte, in Lui per Lui con Lui!!!

Grazie Signore!!!

Daniele