Asensione di Nostro Signore

“Detto questo, fu elevato in alto sotto i loro occhi e una nube lo sottrasse al loro sguardo” ecco il momento in cui Gesù esce dalla storia materiale del mondo per entrare in quella dimensione universale che fa sperimentare in pienezza la grandezza del Suo Amore!

Se Gesù fosse rimasto qui sulla terra, in un luogo della terra fino ai nostri giorni…tutto il mondo sarebbe rimasto sbigottito davanti ad un uomo con più di duemila anni, immortale che dice di essere il Figlio di Dio, tutti in un certo qual modo saremmo stati costretti a credere nella Divinità di Gesù, a riconoscerlo non foss’altro per la straordinarietà dell’evento.

E la nostra libertà? Quella libertà che il Signore da sempre ha donato ai suoi figli, libertà di sceglierlo riconoscerlo ed amarlo o di rifiutarlo e rompere l’amicizia con Lui dove andrebbe a finire?

Libertà condizione necessaria ed imprescindibile dell’Amore Vero! Dove andrebbe a finire la fede? A cosa servirebbe più la fede davanti all’evidenza della Divinità? E allora la nostra vita, l’aldilà tutto questo perderebbe il suo significato…

Tutto questo, però, Dio che è Padre Buono e Previdente, non l’ha voluto per i suoi figli!
Ha voluto invece donarci molto di più, una gioia piena ed eterna, senza vincoli e costrizioni!

Quanto amore c’è nella scelta di ascendere, di scomparire da un luogo bene preciso della terra, da una condizione limitata, per andare a dimorare in Cielo ove ognuno può vederlo, non più con occhi fisici, ma con gli occhi del cuore, con gli occhi della fede. Ci accorgiamo allora del grande dono che il Signore ci ha fatto e comprendiamo ancora meglio quelle parole “Ecco io sono con voi fino alla fine del mondo”...non io ero con voi, nè io sarò con voi, ma io sono con voi...ora in questo preciso momento!

In quanti modi il Signore è con noi oggi e ci attira tutti al Suo Amore parlandoci attraverso la Parola, i Sacramenti, i fratelli! Quante occasioni abbiamo per incontrarlo, per servirlo, per amarlo…per stare con Lui, adorarlo e pregarlo! Tutto questo è possibile perché Gesù è Asceso alla destra del Padre per dimorare nei cuori di coloro che lo cercano! Santa Teresina del Bambin Gesù interrogandosi sul perché Gesù discendesse ogni giorno nelle povere specie del Pane per comunicarsi con noi rispose “Non è per restare in una pisside d’oro, che Gesù discende ogni giorno dal cielo, ma per trovare un altro cielo, quello della nostra anima dove Egli trova le sue delizie”, è proprio così sebbene possa sembrarci strano che l’infinito Amore di Dio trovi delizie nel nostro misero amore così umano, ma proprio in virtù del Suo Amore infinito questo miracolo incomprensibile per la mente umana diviene non solo possibile, ma assolutamente reale nell’incontro personale nei Sacramenti, nella Parola, nei fratelli!!!

“Non vi lascerò orfani” ci aveva promesso, ed oggi noi siamo qui per testimoniare la nostra figliolanza con il Padre e il Figlio, la nostra fede che non si è fermata all’evento storico della morte, ma che trasfigurata dalla Grazia Divina crede nella presenza Viva di Gesù, nostro Dio, Signore e Salvatore nella nostra vita, nell’attesa della Sua venuta!

Daniele