Offrire la propria interiorità

Cosa vuol dire offire la propria interiorità?

Come dice la parola stessa significa offrire tutto ciò che si ha dentro, tutto ciò che è nel nostro cuore e nella nostra mente! Offire tutto ciò che siamo, tutto di noi...anche le nostre miserie e le nostre debolezze, i nostri pensieri a Dio, perchè nel fuoco del Suo Amore tutto venga rinnovato! Offrire tutto, abbiamo detto, anche il nostro corpo, perchè l'abbandono nelle mani del Padre sia completo e la nostra fiducia in Lui sia piena...

Decidere di offrire la propria vita, offrire la propria interiorità, vuol dire scegliere volontariamente quella stessa strada che Gesù ha percorso su questa terra. Come Gesù si è offerto per il Padre e per tutti noi, come Egli ancora oggi si offre nell'Eucaristia, così anche noi, rinnovati dallo Spirito Santo possiamo offrirci al Padre e mettere tutto di noi nelle sue mani...per diventare nell'unione intima con Gesù, ostie viventi.

Per elevarsi a Dio occorre tuttavia spogliarsi, morire a se stessi per risorgere in Cristo come creature nuove. Chi desidera partecipare al sacrificio di Cristo attraverso la propria offerta, deve imparare a "spogliarsi"...

Non bisogna vedere questo spogliamento come una privazione violenta, ma come un cammino dolce in cui progressivamente ci si conforma al cuore di Cristo, purificandosi, offrendo ogni istante della propria vita, ogni momento... in questo modo sarà possibile entrare sempre più profondamente in quella Vita rinnovata, che fa sentire il "venticello" di Dio, che trasforma, che dona una potenza nuova, in virtù della quale anche gli eventi attorno a noi cambiano!

Quando dentro di noi l'anima si apre a Dio e alla sua volontà, nonostante le prove, prende il via l'opera dello Spirito Santo e l'anima si eleva nella fede, nella speranza e nell'amore. E' una potenza straordinaria, che supera di gran lunga l'efficacia di qualsiasi terapia umana...E allora tutte quelle ferite che in quanto uomini ci portiamo dentro, le ferite della vita, quelle dell'infanzia, quelle del passato...offerte a Dio si trasformano in vita!

Come riuscire in questo quotidiano cammino?

C'è un solo modo affinchè il cammino dell'offerta si realizzi pienamente nella nostra vita, ovvero fare si che le piccole cose di ogni giorno che attraversano i nostri pensieri, i sentimenti e gli affetti possiamo permetterci di entrare sempre di più nell'Amore di Dio, iniziando con il condividere il perdono, uscendo da noi stessi ed accogliendo l'altro nella sua diversità.
Queste cose, pur nella loro piccolezza, diventano importantissime quando offriamo la nostra vita a Gesù, poichè Egli passa dentro di noi con la potenza dello Spirito Santo, nella fedeltà del Padre...e trasforma tutto di noi, santificandoci e trasformandoci in oblazione gradita al Padre!

Naturalmente, un cammino di offerta richiede un continuo desiderio di Dio, dunque la preghiera assume un ruolo fondamentale per progredire in questo meraviglioso cammino di crescita spirituale.

Daniele